psiche - cosa e come pensi


Lo ha dichiarato Veronesi in un’intervista: il più forte motore per la longevità è la voglia di esistere, una forma di curiosità.

Possedere un patrimonio genetico longevo, mangiare sano, dormire bene ed essere rilassati sono gli antidoti per vivere a lungo e in salute.

In un mondo ove tutto è dinamico, la capacità di adattamento dell’essere umano è messa a dura prova; possono insorgere ansie, preoccupazioni, stress, depressioni e quant’altro. Indubbie sono le ripercussioni sullo stato di salute. I Veda, saggi d’oriente, affermano che una vita sana si ottiene pensando sano, ovvero equilibrando il proprio pensiero alle condizioni ambientali esterne, nel luogo in cui si vive.
Facile a dirsi ma non ad attuarlo.

Ciò che accumuna le persone longeve è la voglia di guardare oltre.
Avere degli interessi cura la depressione, amare una persona, una causa, un animale, un hobby ci rende attaccati alla vita, pensare positivo o meglio creativo ci rende vivi, meditare aiuta a creare un distacco dalle sofferenze (oltre che diminuire gli stati infiammatori).

Inoltre l’uomo è un animale sociale, la mancanza di relazioni interpersonali, la solitudine e l’isolamento rappresentano un rischio per l’avvento di malattie.

Ricordo sempre una lezione di Naturopatia nella quale il professore disse una grande verità: meglio mangiare alimenti, non perfettamente sani, in buona compagnia che mangiare vegano in ufficio da soli o peggio con colleghi non graditi.

naturopatia-amc.com - © 2017 - hosting provider: Resò srl - Construction and maintenance website: Vinicio Milani