fitoterapia

La parola Fitoterapia deriva dal greco: phytón (pianta) e therapéia (cura). E’ la pratica terapeutica, che cura le malattie e mantiene in salute lo stato psicofisico, utilizzando come rimedio le piante.
In tutto il mondo e di qualsiasi estrazione sociale, l’umanità si è curata con rimedi fitoterapici, lo stesso Ippocrate, padre della medicina ufficiale, quando si riferiva al rimedio faceva riferimento alle piante medicinali. I primi farmaci dell’epoca moderna hanno preso spunto dalle erbe medicinali e sintetizzato, nella molecola pura, il loro principio attivo.
La medicina tradizionale o popolare, fin dall’antichità, utilizza rimedi naturali per la cura e la prevenzione delle malattie.
Le parti nobili delle piante ove estrarre i principi attivi sono: le radici, i tronchi, le foglie, i fiori, i frutti;
sia freschi che secchi.

I mezzi o solventi utilizzati per la loro estrazione sono diversi:

• Etanolo da cui si creano idroalcolici, tinture madri
• Acqua utilizzata per infusi e decotti
• Olio per creare oleoliti
• Solventi non alimentari
I principali principi attivi estratti sono:
• fenoli
• polifenoli - tannini e flavonoidi
• glicosidi
• terpeni
• terpenoidi e saponine
• olii essenziali e resine
• alcamidi
• alcaloidi
E’ necessario porre in evidenza le pericolosità:
• mai improvvisare ma affidarsi a personale specializzato.
• la fitoterapia interagisce con i farmaci, quindi consultare il medico in caso di cura farmaceutica e chiedere delle controindicazioni.
• gli alimenti vegetali (anch’essi da considerarsi fitoterapici) posso influenzare l’effetto di un farmaco, diminuendo o aumentando la sua efficacia.
• il fitoterapico, per essere efficace, deve essere tossico ovvero creare una reazione nel nostro organismo che porti alla guarigione quindi mai abusarne e usare le dosi giuste.

Ricordo che per millenni la medicina tradizionale attraverso i rimedi naturali curava disturbi e malattie tramandando le conoscenze da padre in figlio, fino all’avvento della medicina ufficiale moderna la quale ha portano indubbi successi e allungamento della vita (penicillina, anestesia, vaccini, trasfusioni, trapianti, chemioterapici ecc..)
Quest’ultima ha prevaricato sulla medicina tradizionale soprattutto per il risultato, quasi immediato, dei farmaci sul sintomo. La medicina complementare alternativa in questi ultimi tempi sta riscoprendo un nuovo interesse da parte dell’uomo moderno, perché cerca di debellare la causa e non solo il sintomo, utilizzando il possibile dei rimedi naturali evitando l’effetto iatrogeno dei farmaci. Potrà essere la nuova frontiera della medicina del terzo millennio.

naturopatia-amc.com - © 2017 - hosting provider: Resò srl - Construction and maintenance website: Vinicio Milani